Miami che sorpresa


Miami-che-sorpresa_2Durante le ultime festività sono tornata a Miami, una città che mi ha sorpreso con il suo cambiamento, una forte presenza Latina, degli Hispanos che parlano Spagnolo, per la maggioranza provenienti da Sud America, America latina, Guinea Equatoriale, queste persone hanno una forza incredibile, un’apertura inimmaginabile.

Risiedevo in centro città, dove si concentra tutta la finanza Down Town vicino a Brickell, zona molto conosciuta per bar-ristoranti e locali con musica a tutto volume, anche questo luogo si sta espandendo con enormi costruzioni, pensa, sarà un nuovo quartiere; nato a metà nel 1800, Brickell è a un passo da Byscayne Boulevard dove puoi vedere il teatro Adrienne Arsht Center, un gioiello come la nostra Scala in versione moderna, fino ad arrivare al quartiere della moda, il Design District, dove si tiene la mostra di arte contemporanea “Art Basel”, oggi meta di tanti visitatori da tutto il mondo. Ci sono grandi spazi che erano capannoni, adesso hanno aperto negozi di famose marchi del made in Italy di lusso, dalla moda ai mobili fashion che, a mio avviso, non potevano mancare.

Miami-che-sorpresa_1Ed ecco South Beach, con le sue spiagge, ristoranti e bar sulla strada pieni di gente che ascolta musica, parla spagnolo, tanta salsa, merengue e ritmi caraibici, una confusione molto divertente, le persone si muovono in modo così spregiudicato che ti da allegria solo a vederli, per poi andare alla famosa Lincoln Road, una strada piena di turisti che cerca un posto dove sostare dopo aver fatto shopping sfrenato.

E’ un dato di fatto, lo spagnolo o castigliano si sta espandendo come lingua internazionale, oggi metà del nostro pianeta lo parla ma non immaginavo così tanto anche in questa città, dove c’è posto per chi vuole lavorare, che offre un insieme di possibilità, che cresce a un ritmo intenso e non smette mai di darci una sensazione che siamo ancora vivi, sarà perché è una composizione vincente?

Un modo che non ha più confini, americana e latina!

Lascia un commento